Grano d'Aprile

Vittoria Coppola

29062013121549_sm_4466

Margherita Hack: una donna, una stella

Oggi voglio dedicare le mie parole a Margherita Hack. Un pensiero per una grande donna. Intelligente, che ha saputo illuminare la sua esistenza e donarci luce attraverso la sua conoscenza. Una stella. Di cui non ce ne sono tante. Un esempio di dedizione e passione per il proprio lavoro. La ricordo soprattutto per questo.   Perché il prestigio, quello vero,… Leggi tutto

25062013102954_sm_4419

Finalmente in apnea (grazie ad un grande romanzo)

Si intitola Nessuno sa di noi, è stato scritto dalla bravissima – a dir poco – Simona Sparaco.L’ho acquistato decidendo che sarebbe diventato "la mia lettura estiva". L’ho scelto istintivamente, come spesso mi capita.Il titolo mi ha subito conquistata. La trama mi ha sedotta. Le prime pagine mi hanno trascinata in una apnea che non mi capitava di vivere da… Leggi tutto

19062013101939_sm_4367

Ai maturandi

Forza ragazzi! Vi diranno che – da adesso in poi – ve la vedrete con l’Università o con il mondo del lavoro, e che tutto sarà più difficile.Ok. Ma voi adesso state portando a termine uno straordinario percorso. Ed è qualcosa di cui andare fieri. Concentratevi sull’oggi, su ciò che state ottenendo.E con orgoglio e determinazione, ripartirete.Quando gli esami saranno… Leggi tutto

18062013113749_sm_4358

Quando non leggi più

Quando non leggi più: vaghi per casa, fai le faccende… e vaghi di nuovo per casa… E’ da un po’ che non mi lego a filo doppio con un romanzo e – per i miei ritmi – comincia ad essere preoccupante.Mi chiedo quale sarà il libro che mi riconcilierà con il genere da me tanto amato. Mi domando che faccia… Leggi tutto

12062013161425_sm_4308

Nigredo e Delacroix: al di sopra dei generi

Oggi vi offro il mio punto di vista sull’ultimo libro dello scrittore Stefano Delacroix, pubblicato da I Libri di Emil. Ho letto il libro e mi sono immediatamente chiesta: è necessario etichettare un libro? Affidarlo ad un genere, come se fosse il suo genitore/generatore, appunto.Ma chi genera un libro è il suo stesso autore, e non l’ambiente a cui appartiene.Dunque,… Leggi tutto

07062013105723_sm_4258

Per un giorno senza web

In questi giorni in cui sono stata lontana da internet e dai social, ho riflettuto sull’onnipresenza del web nella vita di tutti i giorni. Stabilito – come si sa – che internet sia una risorsa potente, se utilizzato con intelligenza e rispetto verso l’altro (e anche verso se stessi) mi sono chiesta:Se da un giorno all’altro dovessimo rinunciare alla "condivisione",… Leggi tutto

31052013150055_sm_4204

Il caso Krolevsky e il calcolo dell’inatteso

Un libro che è anche cinema e filosofia.Alessio Gambaro e Christian Zecca ne sono gli autori, per Falsopiano Cinema. Il Caso Krolevsky ci offre il pensiero filosofico di Max Frisch, drammaturgo.Ho incontrato questo libro inaspettatamente. Ma il caso devia, a volte. È proprio vero.Nelle pagine ci viene detto che la vita è un gioco di scacchi, ma non solo.Il lettore… Leggi tutto

Vittoria Coppola

Nata in Salento, splendido territorio in cui tutt’ora vive e lavora.
Per diversi anni ha lavorato nel settore turistico, che continua a seguire con passione e interesse.
Ha due romanzi all’attivo. Il primo – “Gli occhi di mia figlia” – grazie ai lettori che lo hanno sostenuto, nel 2012 ha vinto l’annuale concorso-sondaggio del Tg1 “Il libro dell’anno lo scegli tu”-Billy il vizio di leggere.
Il secondo romanzo è uscito nel novembre 2012, si intitola “Immagina la gioia”. Ad oggi è alla terza ristampa.
Entrambi sono editi da Lupo Editore.
Nel luglio 2012 ho ricevuto il Premio Nazionale Vrani per la Cultura.

Utenti online