Grano d'Aprile

Vittoria Coppola

27052014133122_sm_7625

I libri della mia estate

Da più di qualche giorno, il mio Salento ha ospitato una calda aria estiva. Con lei, è arrivato il tempo di riordinare la mia camera, partendo dalla libreria e terminando con l’armadio. Sono diverse le letture che ho rimandato. È da diverso tempo – infatti – che ho preso l’abitudine di acquistare libri anche sapendo di non poterli leggere nell’immediato…. Leggi tutto

23052014093235_sm_7583

Giovanni Falcone, una montagna di dignità

Giovanni Falcone ha sostenuto che per sconfiggere la mafia non si dovesse pretendere eroismo da inermi cittadini, bensì, unione e impegno da parte delle istituzioni. Giovanni Falcone ha considerato la mafia un fatto umano, e in quanto tale, destinata a finire. Giovanni Falcone ha vissuto nella legalità perseguendo la strada della trasparenza d’animo. Si è limpidi quando si hanno dentro… Leggi tutto

14052014095747_sm_7469

Quando un tatuaggio diventa un’opera d’arte per difendere la propria femminilità

Alcuni giorni fa ho dedicato un post al mio disappunto rispetto alla iniziativa di alcune donne di farsi fotografare nude, immediatamente dopo il parto, allo scopo di affermare la loro femminilità. Mi sono dichiarata contro l’ostentazione dell’immagine a tutti i costi, perché non condivido che sia questo il modo per recuperare la fiducia in se stesse. Ieri, invece, ho letto… Leggi tutto

10052014234225_sm_7440

Il bene di una mamma

Mi sveglio e sento la sua voce nell’aria che sa di caffè. Avverto forte la vibrazione della sua comprensione totale. Direi, universale. Come il bene che sento nel cuore. Il mio. E il suo. Che mi auguro di meritare. Vittoria Coppola 11 maggio 2014 © RIPRODUZIONE RISERVATA

02052014161118_sm_7347

Recuperiamo la nostra intimità

Leggo da un paio di giorni su alcune riviste che è stata lanciata una nuova moda, che risulta essere un po’ una nuova sfida: le donne si fotografano dopo il parto. Dopo un momento così universalmente intimo per l’animo femminile, il corpo è ovviamente ammorbidito. È naturale e sacrosanto: ha accolto una vita al suo interno! Eppure le mamme si… Leggi tutto

02052014160231_sm_7336

Verso una nuova avventura

E dopo più di centocinquanta presentazioni in tutta Italia e mille sguardi ad incrociare il mio sguardo… Comincia il countdown. Agitazione, ore di sonno ridotte a poco più di zero. Pensieri e vortici di parole scritte e non scritte. Stomaco sottosopra e paura di non aver fatto abbastanza. L’attesa dell’uscita di un nuovo libro è qualcosa di straordinariamente complesso. Il… Leggi tutto

Vittoria Coppola

Nata in Salento, splendido territorio in cui tutt’ora vive e lavora.
Per diversi anni ha lavorato nel settore turistico, che continua a seguire con passione e interesse.
Ha due romanzi all’attivo. Il primo – “Gli occhi di mia figlia” – grazie ai lettori che lo hanno sostenuto, nel 2012 ha vinto l’annuale concorso-sondaggio del Tg1 “Il libro dell’anno lo scegli tu”-Billy il vizio di leggere.
Il secondo romanzo è uscito nel novembre 2012, si intitola “Immagina la gioia”. Ad oggi è alla terza ristampa.
Entrambi sono editi da Lupo Editore.
Nel luglio 2012 ho ricevuto il Premio Nazionale Vrani per la Cultura.

Utenti online