Grano d'Aprile

Vittoria Coppola

”Fuori dal cassetto”, il concorso letterario per far conoscere le proprie opere inedite

30122013152305_sm_6072

Nel corso degli ultimi due anni, una volta intrapresa l’ardua strada della scrittura, ho avuto modo di scoprire quanto impegno le Associazioni Culturali mettano nel fare cultura. Sono felice di continuare ad imbattermi in realtà pugliesi vive e feconde. Una tra queste ha portato ad indire – da tre anni a questa parte – un concorso letterario dedicato agli esordienti: ‘Fuori dal Cassetto’. Conosciamolo meglio insieme!

Il concorso letterario “Fuori dal Cassetto” , organizzato dalla Associazione culturale Acli “Testi&testi” con sede a Lecce, nasce alla fine del 2010 con l’intento di scoprire e promuovere opere inedite di autori italiani e stranieri esordienti o già affermati, promuovere l’interesse per la lettura e la scrittura fornendo occasioni di confronto fra autori e pubblico.

Si tratta di un concorso letterario per opere di narrativa inedite, scritte in lingua italiana, sul tema del viaggio. Un tema ampio, per vari motivi: è possibile raccontare di viaggi immaginari o di esperienze realmente vissute, raccontare di emozioni, luoghi e non luoghi. Il viaggio è occasione per incontrare persone e culture diverse, lontane dalla nostra quotidianità. Un tema che ha spinto molti autori provenienti da diverse parti d’Italia, e non solo, a scrivere e trasmettere su carta le proprie esperienze, emozioni, sensazioni, i dubbi come le certezze, i momenti felici come quelli più difficili.

Nel corso di questi tre anni l’iniziativa si è rafforzata, ottenendo il patrocinio e la collaborazione del corso di laurea in Scienze della comunicazione (Università del Salento) e di “Terra di Mezzogiorno”, periodico di informazione delle Acli di Puglia e del Mezzogiorno, con cui nel 2012 è stato istituito l’omonimo premio speciale per il racconto che nell’ambito del concorso si distingue nel raccontare storie di viaggio a sfondo sociale.

La giuria del concorso è composta dal prof. Marcello Aprile, docente di Linguistica italiana presso l’Università del Salento, dalla dott.ssa Rossella Bufano, direttore editoriale del periodico on line «Ripensandoci.com» e dal prof. Giovanni Nuzzo, giornalista de «La Gazzetta del Mezzogiorno».

In ogni edizione i racconti finalisti vengono pubblicati in un volume, curato dalla nostra associazione. Di seguito i titoli dei volumi pubblicati: – 1a edizione, anno 2011: ‘Viaggi e parole’, a cura di Associazione culturale Testi&testi, con i quindici racconti finalisti; – 2a edizione, anno 2012: ‘Partenze, ritorni e altre storie…’ a cura di Associazione culturale Testi&testi, con i 14 racconti finalisti; – 3a edizione, anno 2013: ‘Dove eravamo arrivati… Racconti di viaggio’, a cura di Associazione culturale Testi&testi, edito da Youcanprint, con i sedici racconti finalisti.

Chissà, magari tra voi che mi leggete… c’è il prossimo vincitore! Sosteniamo insieme la cultura! In bocca al lupo agli esordienti!

2 gennaio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags
Commenti

Vittoria Coppola

Nata in Salento, splendido territorio in cui tutt’ora vive e lavora.
Per diversi anni ha lavorato nel settore turistico, che continua a seguire con passione e interesse.
Ha due romanzi all’attivo. Il primo – “Gli occhi di mia figlia” – grazie ai lettori che lo hanno sostenuto, nel 2012 ha vinto l’annuale concorso-sondaggio del Tg1 “Il libro dell’anno lo scegli tu”-Billy il vizio di leggere.
Il secondo romanzo è uscito nel novembre 2012, si intitola “Immagina la gioia”. Ad oggi è alla terza ristampa.
Entrambi sono editi da Lupo Editore.
Nel luglio 2012 ho ricevuto il Premio Nazionale Vrani per la Cultura.

Utenti online