Grano d'Aprile

Vittoria Coppola

Verso una nuova avventura

02052014160231_sm_7336

E dopo più di centocinquanta presentazioni in tutta Italia e mille sguardi ad incrociare il mio sguardo…

Comincia il countdown. Agitazione, ore di sonno ridotte a poco più di zero. Pensieri e vortici di parole scritte e non scritte. Stomaco sottosopra e paura di non aver fatto abbastanza. L’attesa dell’uscita di un nuovo libro è qualcosa di straordinariamente complesso.

Il primo lo si pubblica con incoscienza e un pizzico di audacia. Il secondo lo si vede nello scaffale di una libreria e si pensa: “Ma è davvero lì?” Il terzo, si fa di carta dopo diecimila riletture e migliaia di scarabocchi su un taccuino. Però è meraviglioso anche solamente immaginarlo…

Lui, con la più bella delle copertine e il più intenso dei contenuti: perché i “figli” sono pezzi di cuore.

Oggi il mio grazie va ai lettori, sempre più cari, sempre più veri. Augurandomi di non deluderli. Sperando di sentirli sempre più partecipi della vita che vive nelle mie pagine.

Grazie.

Vittoria Coppola

4 maggio 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Vittoria Coppola

Nata in Salento, splendido territorio in cui tutt’ora vive e lavora.
Per diversi anni ha lavorato nel settore turistico, che continua a seguire con passione e interesse.
Ha due romanzi all’attivo. Il primo – “Gli occhi di mia figlia” – grazie ai lettori che lo hanno sostenuto, nel 2012 ha vinto l’annuale concorso-sondaggio del Tg1 “Il libro dell’anno lo scegli tu”-Billy il vizio di leggere.
Il secondo romanzo è uscito nel novembre 2012, si intitola “Immagina la gioia”. Ad oggi è alla terza ristampa.
Entrambi sono editi da Lupo Editore.
Nel luglio 2012 ho ricevuto il Premio Nazionale Vrani per la Cultura.

Utenti online