Grano d'Aprile

Vittoria Coppola

14022014102006_sm_6501

A te che sei Amore

Al tuo calore, alla tua necessità. Ai ricordi che richiami e alle speranze che aneli. Alla bellezza racchiusa in un sospiro e straripante di velleità. Al tuo amore che non conosce malumore. Alla vita in due. Che fa nascere un frutto. A quel frutto desiderato e contemplato. Alla speranza e alla voglia. Alla gioia.  A te. 14 febbraio 2014 © RIPRODUZIONE RISERVATA

16072013112353_sm_4609

Leggere l’Amore

Non ho resistito.Ieri sera sono entrata nella libreria indipendente del mio paese e il mio occhio è caduto lì, sul nuovo libro della Allende: “Amore”. Ho cominciato a leggerlo, nonostante io sia ancora alle prese con un altro romanzo (non ho mai letto due libri nello stesso periodo) e sono nuovamente arrivata alla conclusione che l’argomento “amore” non conosca tempo…. Leggi tutto

24042013175703_sm_3881

Che poi è amore. Che poi è vita

Oggi mi sono imbattuta in queste righe: Lo cercherai ancora, inutile negarlo. E in mezzo alla gente avrai l’ansia di incontrarlo, come la prima volta che l’hai visto e l’ultima volta che l’hai perso. Fabio Volo Su internet spopolano le citazioni, i social network pullulano di frasi mielate tratte dai libri.Sarà che sono innamorata, sarà pure l’aria di festa, però… Leggi tutto

Vittoria Coppola

Nata in Salento, splendido territorio in cui tutt’ora vive e lavora.
Per diversi anni ha lavorato nel settore turistico, che continua a seguire con passione e interesse.
Ha due romanzi all’attivo. Il primo – “Gli occhi di mia figlia” – grazie ai lettori che lo hanno sostenuto, nel 2012 ha vinto l’annuale concorso-sondaggio del Tg1 “Il libro dell’anno lo scegli tu”-Billy il vizio di leggere.
Il secondo romanzo è uscito nel novembre 2012, si intitola “Immagina la gioia”. Ad oggi è alla terza ristampa.
Entrambi sono editi da Lupo Editore.
Nel luglio 2012 ho ricevuto il Premio Nazionale Vrani per la Cultura.

Utenti online